Osservatorio

Lost voices: un’iniziativa bibliotecaria a basso costo per sostenere la dementia strategy


Abstract


Il servizio bibliotecario di Sefton entra nelle case e nei centri di cura per registrare le storie di vita delle persone del luogo che si trovano in una prima fase della perdita della memoria, con l’obiettivo di fornire sia uno strumento di reminiscenza da utilizzare per la cura del paziente sia una preziosa e diretta fonte storica primaria. Il lavoro è svolto in collaborazione con l’Alzheimer’s Society, l’Age Concern, l’Age UK e le case di cura situate nel territorio di Sefton, che mettono la biblioteca in contatto con le persone alle quali è stata di recente diagnosticata una perdita di memoria. Gli operatori delle case di cura utilizzano le registrazioni per iniziare a rapportarsi con i pazienti e trovare argomenti di conversazione. È stato dimostrato che far riemergere i ricordi dimenticati (tramite la cosiddetta terapia di stimolazione cognitiva) consente di rallentare la progressione della malattia. I ricordi registrati includono esperienze di guerra, memorie dei tempi d’infanzia, della vita familiare e lavorativa trascorsa in quello che oggi è il distretto di Sefton nel Merseyside. Le registrazioni sono accessibili al pubblico tramite l’archivio storico locale presso la Crosby Library. Il progetto a basso costo ha innalzato il profilo del servizio bibliotecario, migliorando la sua visibilità agli occhi di gruppi della comunità e dei decisori locali. Inoltre, ha dimostrato il valore delle biblioteche nel migliorare la salute e il benessere della comunità e la loro capacità di evolvere i propri servizi per soddisfare le mutevoli necessità della comunità.


Parole chiave

memory recording; local history archives; cognitive stimulation therapy

Full Text

PDF PDF (English) HTML


DOI: http://dx.doi.org/10.2426/aibstudi-11710

Metriche dell'articolo

Caricamento metriche ...

Metrics powered by PLOS ALM


ISSN: 2280-9112
E-ISSN:
2239-6152