Profili

Giulio Puliti, Luigi Sturzo e la fiammata bibliotecaria


Abstract


Nei primi anni del XX secolo la storia bibliotecaria italiana è attraversata da una tragedia: la morte violenta e volontaria di Giulio Puliti, bibliotecario governativo e direttore della Biblioteca universitaria di Catania, già collaboratore di rilievo di Martini e Fumagalli e attivo nel panorama italiano con una serie di saggi di biblioteconomia. A portarlo all’estremo gesto, nel giugno 1904, fu uno scontro violento con Luigi Sturzo con cui condivideva la partecipazione alla Commissione per la ricostruzione della Biblioteca comunale di Caltagirone, distrutta da un disastroso incendio nella notte tra il 16 e il 17 febbraio 1901. Nell’articolo si ripercorrono le vicende legate alla ricostruzione della biblioteca calatina tra il 1901 e il 1904, si analizzano il ruolo di Puliti e quello di Sturzo all’interno della Commissione e si riportano una serie di documenti inediti relativi agli avvenimenti in questione.


Parole chiave

Giulio Puliti; Luigi Sturzo; Caltagirone city library

Full Text

PDF HTML


DOI: http://dx.doi.org/10.2426/aibstudi-11514

Metriche dell'articolo

Caricamento metriche ...

Metrics powered by PLOS ALM


ISSN: 2280-9112
E-ISSN:
2239-6152