Le istituzioni culturali nel semantic Web: riflessioni a margine di Linked data per biblioteche, archivi e musei di Mauro Guerrini e Tiziana Possemato

Autori

  • Valeria Lo Castro Università degli Studi di Napoli Federico II

DOI:

https://doi.org/10.2426/aibstudi-11437

Parole chiave:

semantic web, linked data, cultural institution

Abstract

Il contributo discute – a partire dal libro Linked data per biblioteche, archivi e musei – i benefici che le istituzioni culturali come, appunto, biblioteche, archivi e musei possono trarre dall’utilizzo degli strumenti del semantic Web, e riflette sull’apporto che esse possono dare all’intera comunità del Web. Il libro di Mauro Guerrini e Tiziana Possemato presenta in maniera organica e sistematizzata i principi di base relativi ai linked data, introduce gli standard, le tecnologie e i linguaggi per la loro creazione e gestione, ne descrive il ciclo di vita e presenta le iniziative e i progetti nazionali e internazionali più rilevanti, in modo da consentire al lettore di comprendere e interpretare i linked data e le problematiche legate alla loro produzione, pubblicazione e utilizzo.

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.

Biografia autore

Valeria Lo Castro, Università degli Studi di Napoli Federico II

Bibliotecaria, Centro di Ateneo per le Biblioteche "Roberto Pettorino" - Università degli studi di Napoli Federico II

Dottoranda in Scienze librarie e documentarie - Sapienza Università di Roma

Downloads

Pubblicato

2016-03-02

Come citare

Lo Castro, V. (2016). Le istituzioni culturali nel <em>semantic Web</em>: riflessioni a margine di <em>Linked data per biblioteche, archivi e musei</em> di Mauro Guerrini e Tiziana Possemato. AIB Studi, 56(1). https://doi.org/10.2426/aibstudi-11437

Fascicolo

Sezione

Il libro