Temi e analisi

La lettura e il suo contesto: i dati analizzati con il grandangolo


Abstract


Il contributo si propone di mettere a fuoco alcuni problemi interpretativi che si presentano quando vengano analizzati i dati sulla lettura. In particolare, vengono esemplificate le differenti considerazioni che è possibile fare quando si studiano le statistiche in modo puntuale e disaggregato, oppure quando si torna a esaminarle a distanza di tempo, o quando si cerca di cogliere le tendenze sul lungo periodo dei fenomeni attraverso le serie storiche dei dati. Parimenti, possiamo osservare gli aspetti di dettaglio di una questione oppure provare ad allargare lo sguardo, per inquadrare la situazione specifica nel suo complesso e per contestualizzarla meglio, nel tentativo di stabilire le relazioni e cogliere nessi causali o fattori d’influenza.
Le metodologie utilizzate dall’Istat nelle indagini condotte nell’ultimo mezzo secolo vanno anche storicizzate, se si vogliono comprendere le motivazioni da cui esse partono e il senso delle domande poste agli intervistati e le loro risposte. In questo modo, inoltre, si possono cogliere anche le correlazioni esistenti tra le pratiche di lettura e l’evoluzione della società italiana, giungendo così a una visione d’insieme sulla partecipazione culturale nel nostro paese.
Siamo in presenza di novità che modificano radicalmente i fenomeni che vorremmo analizzare, il cui studio richiede la messa a punto di strumenti di indagine nuovi. I vecchi metodi quantitativi risultano ormai inadeguati, mentre utilizziamo ancora poco e male i metodi qualitativi e gli strumenti che il web ci mette a disposizione, anche perché non abbiamo ancora accumulato un bagaglio di esperienze consolidate che ne faciliti l’applicazione.


Parole chiave

reading; statistics; methods for data analysis and interpretation

Full Text

PDF HTML


DOI: http://dx.doi.org/10.2426/aibstudi-11886

Metriche dell'articolo

Caricamento metriche ...

Metrics powered by PLOS ALM


ISSN: 2280-9112
E-ISSN:
2239-6152