La qualità dell’universo documentario digitale: dai contenuti al servizio

Autori

  • Pierluigi Feliciati Università di Macerata

DOI:

https://doi.org/10.2426/aibstudi-11740

Parole chiave:

quality in use, LIS web resources, LIS community

Abstract

L’offerta crescente e diversificata di contenuti in rete da parte delle biblioteche, dei centri di documentazione e degli archivi apre nuovi problemi relativamente al controllo di qualità del processo produttivo e dell’offerta di servizi. L’accento, da parte della comunità LIS, è stato posto finora soprattutto sulle caratteristiche delle risorse offerte, in termini di copertura, formati e licenze d’accesso e d’uso, mentre sono state raramente affrontate le problematiche relative all’effettiva esperienza d’uso e riuso da parte degli utenti finali. Il contributo intende evidenziare la crucialità della progettazione degli ambienti digitali centrata sull’utente e basata sui modelli e gli standard ormai assestati in merito alla qualità, includendo gli utenti nell’intero ciclo di vita dei progetti. La prospettiva che si propone vorrebbe facilitare la comunità LIS nell’affrontare pienamente le sfide sempre nuove poste dall’universo documentario digitale, non subendone le dinamiche evolutive, ma partecipandovi, adottando un reference model condiviso per la progettazione, gestione e valutazione della qualità degli ambienti documentari in rete.

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.

Biografia autore

Pierluigi Feliciati, Università di Macerata

ricercatore, Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo

Downloads

Pubblicato

2018-06-25

Come citare

Feliciati, P. (2018). La qualità dell’universo documentario digitale: dai contenuti al servizio. AIB Studi, 58(1). https://doi.org/10.2426/aibstudi-11740

Fascicolo

Sezione

Temi e analisi