Digital humanities e culture documentarie: un modello di analisi, valutazione, interpretazione

Autori

DOI:

https://doi.org/10.2426/aibstudi-12471

Parole chiave:

digital humanties, LIS, disciplinary relationships

Abstract

Questo contributo ha per oggetto l’analisi ed interpretazione delle relazioni disciplinari tra digital humanities e culture documentarie (bibliografia, biblioteconomia, documentazione, library and information science). Dopo una discussione del termine e del concetto di ‘disciplina’, vengono prese in esame alcune delle caratteristiche dei campi disciplinari oggetto della ricerca, e successivamente ne vengono valutati comparativamente i punti di intersezione e di contatto. Il paragrafo finale, dopo aver riepilogato gli esiti dell’analisi della letteratura utilizzata, propone alcune considerazioni generali, che riguardano principalmente un possibile atteggiamento interpretativo, panoramico ed olistico, riferito alla mutazione digitale in atto. Viene mostrata la necessità di una prospettiva teorica e metodologica convintamente transdisciplinare, che sappia muoversi in modo equilibrato e consapevole tra ampiezza dei cultural e media studies, rigore teoretico della filosofia e ‘lunga durata’ dei processi storici, tutti necessari per comprendere gli elementi di novità, soprattutto antropologici, distribuiti nell’infosfera. L’obiettivo è quello di favorire il superamento della percezione inquietante (weirdness) che gli effetti del potere computazionale delle macchine generano, e definire le condizioni di fondo per nuovi ambienti biblioteconomici e bibliotecari, capaci di interpretare le tensioni di un Antropocene oramai post-umano. 

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.

Downloads

Pubblicato

2021-02-11

Come citare

Vivarelli, M. (2021). <em>Digital humanities</em> e culture documentarie: un modello di analisi, valutazione, interpretazione. AIB Studi, 60(3). https://doi.org/10.2426/aibstudi-12471

Fascicolo

Sezione

Temi e analisi