La biblioteca di Abele

Autori

DOI:

https://doi.org/10.2426/aibstudi-13403

Parole chiave:

semantic web, metaverso, educazione

Abstract

La storia del web può essere suddivisa, al momento, in tre fasi: il Web1, quello delle origini sino all’inizio del terzo millennio, fatto di e-mail e di siti immobili, solamente da vedere; il Web2, quello dei blog, dei social e degli smartphone, ossia un web di piattaforme che si rivelavano accoglienti nei confronti degli utenti, e li rendevano attori consapevoli della comunicazione; il Web3, quello attuale, caratterizzato dal ‘metaverso’ e dalla blockchain. La riflessione dell’autore si incentra sulla fisionomia di quest’ultima fase e sul ruolo cruciale che le biblioteche possono ricoprire nell’educazione della società.

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.

Downloads

Pubblicato

2022-05-24

Come citare

Ferraris, M. (2022). La biblioteca di Abele. AIB Studi, 62(1), 105–112. https://doi.org/10.2426/aibstudi-13403

Fascicolo

Sezione

Note e discussioni