Il comportamento informativo durante la pandemia da Covid-19: le differenze tra gli utenti sudamericani e tedeschi nella fruizione dei media, la loro fiducia nella fornitura delle informazioni e la gestione della disinformazione

Autori

  • Stefan Dreisiebner Karl-Franzens-Universität Graz
  • Fedra Kuttkat Stiftung Universität Hildesheim
  • Sophie März Stiftung Universität Hildesheim
  • Thomas Mandl Stiftung Universität Hildesheim https://orcid.org/0000-0002-8398-9699

DOI:

https://doi.org/10.2426/aibstudi-13171

Parole chiave:

comportamenti informativi, Covid-19, fake news

Abstract

Durante i periodi di crisi, la tipologia di informazione di cui le persone hanno bisogno e che esse richiedono differisce a causa del contesto e della situazione personale in continua evoluzione. Il Covid-19 rappresenta una crisi mondiale, una pandemia. Già dopo i primi casi di Covid-19 si è sentita la necessità di maggiori informazioni. Le persone di tutto il mondo stanno vivendo un momento nuovo e difficile, caratterizzato da ansia, insicurezza e sofferenza. La totalità dei media e dei canali sta fornendo informazioni sulla situazione, sui comportamenti da seguire, nonché consigli sulla salute e sugli interessi delle persone. Questa quantità di informazioni possibili può provocare un sovraccarico informativo che in cambio determina un effetto in termini di rifiuto delle informazioni. Tuttavia, anche le fake news e le teorie complottiste ottengono sempre più attenzione. È necessario capire in che modo le persone nelle diverse parti del mondo cercano e valutano le informazioni.
Questo studio propone un primo confronto tra la percezione e il comportamento degli individui di diversi paesi nel periodo di diffusione del Covid-19. Tutti i paesi condividono alcuni aspetti durante la crisi sanitaria globale, ma ci sono anche grandi differenze: «[…] each country has its unique political and social systems that affect information behavior and environments». Pertanto, nell’ambito del presente studio che segue quello di Dreisiebner, März e Mandl, attraverso un questionario online, è stato chiesto a persone della Germania e del Sud America di dare una risposta in merito alla loro fiducia nella trasmissione delle informazioni, al comportamento di ricerca delle informazioni, all’utilizzo dei media e alla gestione delle fake news durante la pandemia da Covid-19. Oltre alle differenze tra i paesi, vengono studiati i cambiamenti comportamentali degli individui.

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.

Pubblicato

2021-11-16

Come citare

Dreisiebner, S., Kuttkat, F., März, S., & Mandl, T. (2021). Il comportamento informativo durante la pandemia da Covid-19: le differenze tra gli utenti sudamericani e tedeschi nella fruizione dei media, la loro fiducia nella fornitura delle informazioni e la gestione della disinformazione. AIB Studi, 61(2), 359–373. https://doi.org/10.2426/aibstudi-13171

Fascicolo

Sezione

Osservatorio